Recensione di Peggio per chi resta di Valeria Corciolani - Leggendo Romance



BLOGTOUR



FREEBIES

Un libro per...

Recensione di Peggio per chi resta di Valeria Corciolani

Recensione in anteprima di Peggio per chi resta, l'ultimo romanzo di Valeria Corciolani, edito Amazon Publishing

Peggio per chi resta di Valeria Corciolani
Copia digitale fornita dalla casa editrice

Eccoci qui, si ritorna a seguire le avventure dell'ispettore Rosset e della sua fidata e arguta Alma.   Siamo al quinto capitolo della serie La colf e l'ispettore e ogni volta questa serie mi piace di più.

Siete pronti a partire verso il Piemonte con lo spigoloso Rosset, Alma e famigliari al seguito?

PEGGIO PER CHI RESTA
Valeria Corciolani

Peggio per chi resta di Valeria Corciolani

Serie: La colf e l'ispettore #5
Genere: Giallo
Editore: Amazon Publishing
Prezzo cartaceo: €. 18,00
Prezzo ebook: € 9,99
Pagine: 287
Link d’acquisto: Amazon


Che cosa ci fanno Jules e Alma, con tanto di prole e suocera al seguito, su un pulmino a nove posti stracarico di bagagli? Strano a dirsi, stanno per concedersi una vacanza dove l’ispettore Rosset è nato e cresciuto: in Valle d’Aosta. Neanche il tempo di scendere dal pulmino, però, e Jules si trova invischiato nel caso più destabilizzante della sua carriera: Lia Favre, amica di infanzia e suo primo amore, è scomparsa senza lasciare tracce. E il tuffo nel passato è senza pietà.  Ci vorrà Alma per aiutarlo ad annodare i fili tra presente e passato, anche se la trasferta ha scombussolato pure lei. A dar loro manforte l’immancabile acume dell’Alfonsina, coadiuvata questa volta dal sapere contadino della signora Bruna e dalla combattiva sagacia della viceispettrice Piera Jantet. Scopriranno che “è male per chi va”, certo, ma a volte è forse “peggio per chi resta”.

     LA MIA OPINIONE


Protagonisti 

L'ispettore Jules Rosset, anche questa volta con le sue chiusure, i suoi spigoli e la sua irriverenza, alla quale si aggiunge però un nuovo pezzo di cuore: le sue insicurezze, il desiderio di una vita famigliare che non ha mai avuto realmente, di una complicità che in un qualche modo ha trovato e non vuole perdere. Lo stesso che però fatica a lasciarsi andare, anche se ci sono momenti in cui, finalmente, esprime le sue emozioni.

Alma, una mamma, una lavoratrice, un detective inaspettato...ma anche una donna che sta piano piano rinascendo e ritrovando la sua femminilità, con paura, ma anche con speranza.

E poi ci sono loro, l'Alfonsina e la sua perspicacia che quasi spaventa, i ragazzi con i loro problemi e i loro caratteri, Piera, alter ego valdostano dell'Alfonsina...ma non manca nemmeno un amico a quattro zampe, anzi un'amica che non farà rimpiangere la piccola "vacanza" del Professor Moriarty. (chi ha letto la serie sa di chi sto parlando...)

La storia

Una vacanza è tutto quello che chiede Jules Rosset, ma non una vacanza qualsiasi, una di quelle chiassose, rumorose e allegre che solo una famiglia può creare. È per questo che ha deciso di convincere Alma, figli e nonna Alfonsina di prendere un pulmino e partire alla volta della Valle D'Aosta, tra quei luoghi della sua infanzia che spera possano incantare anche la sua "famiglia! acquisita.

Tutto bene? No, perché i guai lo raggiungono sempre, anche dove pensa di poter trovare pace, e questa volta si palesano sotto forma di un passato che gli ha lasciato il segno e hanno un nome: Lia.

Lia, la ragazza che lo ha ferito e che ora è scomparsa. Perché? Cosa le è accaduto? Rosset non può certo far finta di nulla, deve indagare, e assieme a lui la sua più fidata collaboratrice e amica, Alma.

Cosa scoprirà? E quel passato rimasto indelebile nella sua memoria troverà una spiegazione?

Stile delle autrici

Valeria Corciolani riesce ogni volta di più a catturarmi con la sua genuinità, la sua capacità di trasformare personaggi e storie in qualcosa di tangibile e realistico. Sin da subito un pizzico di vena ironica che incuriosisce e rende tutto più divertente ti trascina verso una nuova avventura di questi due personaggi così diversi eppure così compatibili.

Amo Rosset e le sue spigolosità, il suo essere schivo e un po' scontroso, ma amo anche la sua vulnerabilità che mano a mano, storia dopo storia ci viene raccontata dall'autrice con leggerezza e ironia.

Alma, beh, un portento di fiuto e determinazione. Una donna coraggiosa, che ha sofferto, si è dedicata alla famiglia, ma che merita di trovare qualcuno che le stia accanto e che la faccia sentire nuovamente una donna. 

Anche questo caso è intricato, pieno di domande a cui dare risposta, ci si trova assieme a questi due protagonisti immersi nelle indagini alla ricerca della verità. 

Le mie conclusioni

Peggio per chi resta è un libro giallo di tutto rispetto, che unisce una bella trama, suspense e mistero all'ironia, i sentimenti e la vita. Assolutamente da leggere!!










Simili che potrebbero piacerti

1 Commenti

  1. Mamma mia... come non emozionarsi con una recensione così?! Grazie infinite Leggendo Romance e non solo, mi fai volare tre palmi da terra <

    RispondiElimina

Lasciami un commento, risponderò con piacere. Spunta la casella Inviami notifiche per essere avvisato via email dei nuovi commenti inseriti.

Info sulla Privacy

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Contenuti © Deborah - Leggendo Romance e non solo