Recensione di Il ladro di baci di L.J. Shen - Leggendo Romance



BLOGTOUR



FREEBIES

Un libro per...

Recensione di Il ladro di baci di L.J. Shen

Recensione di Il ladro di baci di L.J. Shen
Copia digitale fornita dalla casa editrice
Recensione di oggi per Il ladro di baci, nuovo romance contemporaneo di L.J. Shen, pubblicato da Always Publishing.

Questo venerdì vi parlo del nuovo romanzo (autoconclusivo) della Shen, una storia che mi ha catturato sin dalle prime righe e che mi ha emozionato sino alla conclusione. Posso dire che, con tutta onestà, questo è il romanzo che mi è piaciuto di più tra quelli letti di questa autrice.


IL LADRO DI BACI
L.J. Shen

Il ladro di baci di L.J. Shen




Genere: Contemporary romance
Editore: Always Publishing
Pagine: 368
Prezzo cartaceo: €. 14,15
Prezzo ebook: €. 5,99 
Link acquisto: Amazon



Un bacio rubato a una principessa. Due re in cerca di vendetta. Tre vite intrecciate. 

Figlia di uno degli uomini più influenti di Chicago, a diciannove anni, Francesca ha sempre vissuto dentro una gabbia dorata con un futuro ben delineato davanti a sé: ciò che la aspetta non è il college, bensì un matrimonio organizzato. E lei è già certa dell'uomo che sceglierà tra i suoi pretendenti, il suo amore di infanzia. La sera della sua presentazione in società, Francesca è pronta a donare il suo primo bacio ad Angelo ma invece, complice il buio della notte nera di Chicago, la giovane si ritroverà con l'inganno tra le labbra del perfido senatore Wolfe Keaton. 

Il giovane senatore Wolfe ha ordito un piano di vendetta nei confronti del padre di Francesca: il suo primo passo sarà ricattarlo per avere la mano di sua figlia. Francesca si ritrova così costretta a sposare Wolfe, e il suo intero mondo crolla. Il senatore incarna tutto ciò che la giovane donna disprezza in un uomo: arrogante, spietato, ambizioso e donnaiolo, una persona senza scrupoli. Eppure la ragazza scoprirà ben presto che sotto la corazza di cinismo e antipatia che Wolfe Keaton si è costruito c'è molto, molto di più. L'unico desiderio di Francesca è tornare tra le braccia di Angelo, l'unico obiettivo di Wolfe è la vendetta. Ma forse entrambi hanno sottovalutato il potere dei sentimenti che provano l'uno per l'altra. 

Sullo sfondo di una Chicago fiabesca in mano a famiglie illustri e potenti, si dipana una storia dal gusto antico e sognante, narrata da personaggi moderni.

LA MIA OPINIONE


Wolfe Keaton era un ladro di baci, ma non era solo un bacio quello che lui mi aveva rubato. Mi aveva rubato anche il cuore. L’aveva strappato via dal mio petto e se l’era infilato nella sua tasca.

Protagonisti 

Francesca è cresciuta in un mondo ovattato, protetta da una famiglia che ha creato per lei il futuro. Diciannovenne di origini italiane, il padre è il boss del Clan della malavita più importante di Chicago, ma nonostante questo lei adora i suoi genitori e ha messo da parte i suoi obiettivi per rispettare quella che è la vita che ci si aspetta da lei: diventare moglie e madre. Una famiglia patriarcale nella quale è questo il solo ruolo femminile ammesso, che lei accetta di buon grado, convinta da anni che sia la cosa giusta. Francesca, però, oltre a questo lato ubbidiente rivela un carattere combattivo, pronto a prendersi ciò che desidera: l'uomo che da sempre sente destinato a lei e di cui è innamorata sin da bambina. Una torre di cristallo da cui uscire è difficile e forse nemmeno lo desidera, proprio perché non ha conosciuto altro. Una protagonista giovane, testarda, irriverente, emotiva.

Wolfe ha trent'anni e una carriera politica che si sta facendo sempre più importante. Con la famiglia di Francesca ha dei conti in sospeso che gli hanno segnato la vita. Duro, playboy, indifferente ai sentimentalismi, Wolfe ha una corazza che lo tiene fuori dalle relazioni, è scaltro, astuto, pronto alla vendetta con ogni mezzo. Abbattere i suoi muri è un compito quasi impossibile, ma al di là si trova un cuore in grado di provare sentimenti molto intensi, capaci di soppiantare tutto, anche il suo incredibile orgoglio, i suoi modi burberi e arroganti.

Angelo è l'amico di infanzia di Francesca, quello che da sempre è nel suo cuore. Entrambi sanno che il loro destino è stare insieme, Angelo è figlio di un appartenente al clan, è un giovane fidato, gentile e innamorato. Ha atteso anni prima di potersi dichiarare, e ora non vuole farsi portare via la sua anima gemella. Durante la lettura si dimostra un personaggio positivo, nonostante qualche scelta sbagliata dettata dalla gelosia e dal dolore. 

La storia

Per Francesca è arrivato il momento tanto atteso, quello in cui potrà scegliere il proprio futuro marito tra i pretendenti che gli verranno presentati durante una serata di gala. Complice una specie di magica profezia in cui crede fermamente, è pronta a fare in modo che la realizzazione del suo sogno si concretizzi assieme al suo Angelo.

La serata però non va affatto come previsto, perché tutto quello che aveva sognato si sgretola in un bacio rubato. Come può suo padre, colui che l'ha sempre protetta e amata, accettare e incoraggiarla a legarsi a un uomo arrogante che la umilia sin dal primo momento che l'ha vista? 

Tutte le certezze che ha sempre avuto, piano piano crollano inesorabilmente; si troverà a soffrire, scoprire verità scomode, aprire gli occhi sulla sua vita e dover decidere se combattere per ciò che ha sempre voluto o comprendere che i suoi desideri sono più importanti e che si può riscoprire a lottare per qualcosa, e qualcuno, su cui mai avrebbe pensato di puntare.

Quale sarà il suo destino? Come uscirà da quella trama di bugie, incomprensioni e sentimenti ingarbugliati dei quali si è scoperta vittima?

Stile dell'autrice

L.J. Shen si riconosce per la sua capacità di raccontare storie in cui le emozioni e le sensazioni sono messe in primo piano, in cui dal buio compare la luce, grazie non solo a trame ricche e complesse, ma anche a personaggi che ricoprono perfettamente i loro ruoli, le cui caratteristiche rimangono impresse: donne all'apparenza fragili, che spesso sanno incassare anche troppo, ma che non rinunciano ai loro sentimenti e per questi lottano, rivelando caratteri forti, combattivi; e protagonisti maschili al limite, capaci di azioni che fanno male, di parole taglienti, di un'arroganza che spiazza, ma che infine rivelano un cuore ricco di sentimento, ancor più intenso.

Sensazioni e opinioni

Ho amato profondamente questa storia, fatta di dolore, intrighi, giochi di potere e vendetta, ma anche di passione, speranza e amore. 

Wolfe è un protagonista che mi rimarrà a lungo nel cuore, anche per le sue sfumature più oscure, per quei luoghi angusti dentro il suo cuore che non mostra a nessuno, ma che tiene ben nascosto dietro il suo orgoglio, il suo desiderio di rivalsa, la sua arroganza e il suo usare tutto il suo potere per incutere timore e tenere in scacco anche personaggi pericolosi. Un muro, appunto, perché quando ho iniziato a vederne le crepe, non ho potuto fare a meno di commuovermi per lui, per il suo dolore, le perdite ingiuste che ha subito e dolore per quel senso di sfiducia verso gli altri che gli ha sempre impedito di aprire il suo cuore.

Allo stesso modo ho apprezzato molto Francesca, è giovane e quindi trasportata dall'irruenza dell'età, ma è anche capace di tenere testa a un uomo come Wolfe, a comprendere e a volte accettare, ma non senza esprimere le proprie ragioni con veemenza, con quell'irriverenza giusta per non farsi schiacciare e, al contrario, riuscire a scalfire un cuore così duro.

La storia è interessante, con una trama coinvolgente sotto ogni aspetto. Clan, giochi di potere, delitti, odio e azioni che gridano vendetta. Ma allo stesso tempo passione, sentimenti e, soprattutto, perdono.

È il perdono il sentimento che più mi ha colpito del romanzo, una capacità rara, ma che spesso permette di lasciare andare, dal quale lasciarsi toccare per ritrovare speranza, lottare per sentimenti più importanti e permettersi di vivere e lottare per ciò che vale realmente la pena.

Le mie conclusioni

Il ladro di baci è un romanzo che parla di perdono, di speranza e di amore, regalando sensazioni forti e sfumature di ogni colore. I riferimenti a La Bella e la bestia, inoltre, regalo quel tocco magico in più che lo rende praticamente perfetto!













Simili che potrebbero piacerti

0 Commenti

Lasciami un commento, risponderò con piacere. Spunta la casella Inviami notifiche per essere avvisato via email dei nuovi commenti inseriti.

Info sulla Privacy

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Contenuti © Deborah - Leggendo Romance e non solo