Recensione di Vittima sacrificale di Karen Ann Hopkins - Leggendo Romance



BLOGTOUR



FREEBIES

Un libro per...

Recensione di Vittima sacrificale di Karen Ann Hopkins

Recensione di Vittima sacrificale di Karen Ann Hopkins
Copia digitale fornita dalla casa editrice


Oggi vi lascio la mia recensione del thriller Vittima sacrificale, di Karen Ann Hopkins.

Vittima sacrificale è il primo volume della serie I segreti di Serenity's Place, pubblicato in Italia da Hope edizioni che per la seconda volta mi conquista con la pubblicazione di questo genere. Ebbene sì, Vittima sacrificale è un bel 5 stelle, perché c'è il romance, ma c'è anche un caso intrigante e un'ambientazione in cui calarsi appieno.


VITTIMA SACRIFICALE
Karen Ann Hopkins

Vittima sacrificale di Karen Ann Hopkins


Serie: I segreti di Serenity's Place
Genere: Thriller
Editore: Hope Edizioni
Data di uscita: 26 dicembre 2020
Pagine: 347
Link acquisto: Amazon



Quando il corpo di Naomi, adolescente amish, viene ritrovato in un campo di granoturco a Blood Rock, tutti pensano a un incidente di caccia. Lo sceriffo Serenity Adams, però, sospetta si tratti di un omicidio. La reazione fredda e distaccata sia della comunità sia dei genitori di Naomi, alla morte della ragazza, non fa che aumentare i dubbi di Serenity. Tuttavia, conquistare la fiducia degli amish, per una persona esterna, è estremamente difficile. L’unico che la può aiutare a indagare è Daniel, un fuoriuscito dalla comunità e dal quale Serenity è subito attratta.Mentre Serenity scava a fondo, in un mondo nel quale i segreti sono la normalità, scopre un orrendo crimine del passato che potrebbe essere collegato alla morte della ragazzina. I vecchi segreti però portano grandi rischi e una minaccia incombe non solo sulla sua relazione con Daniel, ma anche sulla sua stessa vita.
LA MIA OPINIONE

Una ragazza Amish trovata morta in un campo; i segreti e l'omertà di una comunità che non accetta intromissioni; un'agente che farà di tutto per risolvere il caso, districandosi tra pregiudizi e il fascino di un uomo che potrebbe farle dimenticare la prudenza.

È meglio avere scelta e commettere un errore, che non avere scelta affatto.


Protagonisti 

Serenity: giovane sceriffo, in gamba, decisa, tenace e coraggiosa. Serenity torna a Blood Rock, dove è cresciuta, perché la violenza della città nel suo lavoro di poliziotta la stava spezzando. Per quanto sicura di sé e dotata di un ottimo fiuto, la sua vita privata sembra essere a un punto fermo: non si lascia andare, ha un'insicurezza di fondo che non le permette di donare la sua fiducia; inoltre il suo carattere fermo, autoritario, spesso dominante e testardo non rende semplice lo starle accanto. Non pensate, però, che non sia dotata di un alto tasso di fascino femminile, quando occorre.

Daniel: sulla trentina, costruttore edile, bello e determinato, con la fama (non immeritata) di playboy. È un uomo che ha fatto una scelta le cui conseguenze si sta portando dietro da sempre. Spaventato dalle relazioni, o per meglio dire indifferente sentimentalmente, negli anni non ha trovato una donna che gli entrasse sottopelle a sufficienza per lottare. 
Lontano dalla sua famiglia, che ha sempre amato, ma che la sua decisione ha forzatamente allontanato, Daniel è ferito, ma anche sicuro delle sue scelte e pronto a farsi trasportare e combattere per ciò in cui crede.

La storia

Ci troviamo a Blood Rock, una piccola cittadina che accoglie una comunità Amish. Quando Serenity arriva a ricoprire il ruolo di sceriffo, spinta dal desiderio di allontanarsi dalla violenza della città, tutto si aspetta tranne che dover subito indagare su un caso di apparente omicidio.

Una giovane Amish viene trovata morta in un campo colpita da un fucile: incidente o omicidio? E chi potrebbe aver avuto motivo per ucciderla?

Serenity dovrà entrare nella comunità Amish, comprendere la loro mentalità e riuscire a far breccia in quella omertà e quella riluttanza alle intromissioni da chi non ne fa parte che sembrano voler nascondere qualcosa, ma cosa?

In suo aiuto arriva Daniel, un ex membro fuoriuscito dagli Amish, l'unico che può forse aiutarla a trovare le risposte giuste e capire cosa sia accaduto alla vittima. Sarà così? E se l'attrazione che provano l'un l'altra dovesse compromettere le indagini? Quando la scelta tra il presente e le proprie origini sarà necessaria, cosa prevarrà? L'unica certezza è che la vita esternamente così perfetta che le si presenta davanti, in realtà nasconde sfumature e segreti spesso incomprensibili. 

Stile dell'autrice

Karen Ann Hopkins ha uno stile avvincente, capace di appassionare il lettore sin dal principio. La scelta dell'autrice è stata quella di utilizzare un'alternanza di piani temporali, alternando capitoli del presente che si focalizzano sulle indagini e la vita dei protagonisti, ad altri che ripercorrono la storia della vittima sino all'epilogo. Grazie a questo il lettore ha una visione ampia e dettagliata degli eventi e riesce a conoscere i protagonisti, cosa li ha portati a fare certe scelte, e quali sono le conseguenze su di loro e i loro caratteri.

La parte descrittiva è ricca di suspense, mai esagerata, ma soprattutto la trama riesce a mantenere viva l'attenzione del lettore sino alla fine.

Sensazioni e opinioni

Ci sono vari aspetti di questo romanzo che mi hanno colpito. Per prima cosa ho percepito una ricerca approfondita verso la comunità Amish che è parte principale della storia. Il mistero che aleggia attorno a loro, al loro stile di vita e al loro essere chiusi e ostili verso il mondo esterno, va di pari passo con i misteri che la protagonista si trova a dover indagare, alle difficoltà che incontra. Tutto diventa particolarmente realistico, credibile.

La protagonista è una donna forte e indipendente, capace di tenere testa a chi le rema contro, con quel coraggio e quell'istinto necessario per essere un ottimo sceriffo; allo stesso tempo, però, è anche una donna con una fragilità sentimentale forte, che difficilmente si lascia andare, che non crede molto in se stessa. Questa sua dualità è proprio ciò che mi ha conquistato, perché è una donna normale, con i suoi difetti ed è facile potersi riconoscere in lei.

Anche se è un thriller, non manca certo la parte amorosa; devo però dire, a onor del vero, che siamo ancora all'inizio di questa storia, l'attrazione è immediata ma non ha occasione di sfociare in una reale storia d'amore, anche se ci sono tutte le premesse perché nei prossimi capitoli ci siano sviluppi molto interessanti. 

Vi starete chiedendo, ma il protagonista maschile? Tranquille, vi conquisterà con il suo essere comprensivo, protettivo, ma anche con le sue piccole fragilità che però non gli impediscono di lottare per un sentimento in cui crede.

Le mie conclusioni

Vittima sacrificale è un thriller dall'ambientazione misteriosa, resa più cupa dai segreti di una comunità che sembra vivere in un tempo passato, con usanze per noi difficili da comprendere e che ancora dovrà svelare altre incognite. Una storia d'amore appassionante e ancora tutta da costruire, e due protagonisti calati nel mondo reale fanno da contorno a un romanzo da cui lasciarsi trasportare. Personalmente non vedo l'ora di poter scoprire gli altri casi che si troverà ad affrontare questa protagonista.

Da non perdere!















Simili che potrebbero piacerti

0 Commenti

Lasciami un commento, risponderò con piacere. Spunta la casella Inviami notifiche per essere avvisato via email dei nuovi commenti inseriti.

Info sulla Privacy

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge N°62 del 07/03/2001. Rare immagini sono tratte da internet, ma se il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L'autore dichiara di non essere responsabile dei commenti lasciati nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, il cui contenuto fosse ritenuto non idoneo alla pubblicazione verranno insindacabilmente rimossi.

Contenuti © Deborah - Leggendo Romance e non solo